Valorizzazione dei Geositi - Geosinis

Vai ai contenuti

Menu principale:

Valorizzazione dei Geositi

Geositi

I Geositi non possono essere considerati delle singolarità distaccate dal contesto paesaggistico circostante ma elementi attivi rappresentativi di un processo di costruzione del paesaggio stesso. La loro descrizione assume un significato logico solo se letti all'interno del contesto geologico cui appartengono e collegati in rete su percorsi geologici rappresentativi di un definito paleoambiente geografico di deposzione o prcesso morfogenetico.
Nel Parco Nazionale del Pollino sono rappresentati la quasi totalità degli ambienti paleogeografici che caratterizzano la Catena appenninica e ciascuno di essi si estende su vaste superfici.
Per evitare che la questione dei Geositi si risolva in una mera catalogazione fine a se stessa segregata nei database degli uffici pubblici, formuliamo una nostra proposta metodologica per la loro valorizzazione consistente nel collegare gli stessi Geositi in una rete di percorsi geologici compresi in Distretti Geologici a loro volta coincidenti con le formazioni geologiche affioranti ovvero con i singoli sistemi morfogenetici o morfoclimatici che ne hanno determinato la formazione.
Nel Parco Nazionale del Pollino, favorito da una notevole Geodiversità, sarà così possibile individuare il Distretto Geologico dei rilievi carbonatici di piattaforma; il Distretto Geologico dei flysch; il Distretto Geologico della suite ofiolitica; il Distretto Geologico dei depositi di bacino (Bacino di Lagonegro); il Distretto dei depositi silico-clastici plio-pleistocenici del Bacino di Sant'Arcangelo, del Bacino del Mercure e del Bacino del Crati, ecc.
A titolo di esempio nel distretto geologico dei rilievi carbonatici di piattaforma possiamo individuare i percorsi geologici delle forme carsiche, i percorsi geologici delle forme glaciali, i percorsi geologici delle morfostrutture, i percorsi degli ammbienti di deposizione di piattaforma carbonatica ecc..; nel distretto geologico dei depositi silico-clastici plio-pleistocenici  del Bacino di Sant'Arcangelo si possono differenziare i percorsi geologici in base all'ambiente di deposizione come ad esempio l'ambiente di bacino, l'ambiente delta, l'ambiente dei depositi alluvionali, gli ammbienti dei terrazzi fluviali, ecc..
In successione si procede alla catalogazione dei singoli geositi e delle informazioni sulla loro ubicazione rispetto ai percorsi geologici ed ai distretti geologici, sulla posizione geografica, sul sistema morfogenetico prevalente, sulla valenza specifica se di tipo culturale, scientifica o scenica.
Il risultato del lavoro di raccolta delle informazioni si tradurrà nella digitalizzazione di una mappa geoturistica derivante dall'overlay delle singole informazioni comprendenti: la foto aerea; il modello 3d del territorio; la mappa dei paesaggi geologici (corrispondenti ai distretti geologici); i percorsi geologici; i geositi,  sentieri di accesso agli stessi; i comuni dell'area; i principali monumenti storico-architettonici; le principali strutture ricettive.
A completamento per permettere una fruizione comoda ed accessibile a tutti, in corrispondenza degli stessi sentieri vanno installate bacheche informative che sintetizzano le peculiarità geologiche del geosito, l'inquadramento del percorso geologico e l'appartenenza al distretto geologico, possibilmente con linguaggio differenziato per tipologia di fruitore, ed attrezzati con opuscoli e poster di approfondimento.
Per dare valore a tutta questa mole di lavoro è fondamentale provvedere a rendere accessibili i sentieri con segnaletica direzionale riportante la lunghezza, il grado di difficoltà e le condizioni di fruizione (a piedi, a cavallo, in macchina, se accessibile a bambini ad anziani ed a persone diversamente abili), del sentiero, tipologie di arredo e sistemazioni idraulico-forestali compatibili con il territorio circostante e possibilmennte con sistemi di superamento delle barriere architettoniche.

Ai fini della valorizzazione geoturistica e geoconservazione è necessario che le risorse geonaturalistiche siano catalogate in rete e valutate in funzione di indicatori ambientali che ne risaltino la significatività rispetto al contesto territoriale. La diversità e la complessità geologica e geomorfologica  rappresentano solo alcuni dei fattori che definiscono il valore della significatività di un geosito.
Il valore della significatività in termini di fruizione geoturistica si può dedurre dalla combinazione dei seguenti indicatori ambientali che risaltano soprattutto l'originalità, i valori scientifico (Sc), scenico-estetico (SE), didattico-educativo (DE), di fruibilità e socio-culturali del geosito:
      
  • Contestualità geologica (CG) - se il geosito può essere inserito in un percorso geologico che testimoni il processo di genesi e morfoevolutivo di una specifica unità o complesso geologico e ne rappresenti un valore di pregio dal punto di vista scientifico, estetico e didattico-educativo;
      
  • Singolarità geologica (SG) - espressa in termini di originalità per caratteri morfostrutturali della struttura geologica e geomorfologica rispetto ad altre aree naturali protette ed in particolare ad altri geoparchi;
      
  • Valore storico-culturale (VSC) - se al geosito sono associati eventi storici e/o reperti paleoantropici di interesse scientifico, estetico e didattico-educativo;
      
  • Fruibilità (FR) - inteso come la facilità ovvero il grado di difficoltà con il quale il geosito può essere godibile, anche da anziani, bambini, donne e diversamente abili, in termini di ricettività, accessibilità, informazione presente lungo il percorso,  sicurezza intesa anche come geoconservazione e abbattimento delle barriere architettoniche;
      
  • Contestualità naturalistica (CN) - se il geosito è compreso in una riserva di biodiversità con specie vegetali e animali di pregio;
  • Contestualità socio-culturale (CSC) - se il geosito ed i sentieri sono inseriti in un territorio caratterizzato da risorse antropiche,  storiche, artistiche, architettoniche, archeologiche e geoarcheologiche.
 Il Valore di Significatività (VS) esprime l'importanza strategica del geosito, inserito in un quadro di sviluppo turistico che possa generare valore economico, in combinazione con le risorse antropiche e naturali del territorio considerato. In tal modo il VS dipenderà dalla combinazione tra gli indicatori ambientali   (VSC, FR, CN, CSC), rispetto alla contestualità geologica (CG) e alla singolarità geologica (SG) del geosito.
Ad ogni indicatore, in funzione dei propri fattori descrittivi, si possono attribuire i seguenti indici:

Gli indicatori CG, SG, CN e CSC assumono il valore dato dalla somma dei fattori descrittivi ovvero 0 se non sono applicabili. Gli indicatori VSC ed FR possono assumere un solo valore da 0 a 3. I fattori descrittivi Sc, SE e DE si esprimono in rapporto all'indicatore e possono assumere un valore compreso tra 1 e 3.
L'algoritmo che determina il VS sarà espresso dalla seguente relazione: 
VS = (CG + SG) x [(VSC + FR + CN + CSC)/4]
Dalla suddetta relazione si ottiene il seguente range di significatività del geosito:
 
VS < 18 non significativo
18 ≤ VS < 54 poco significativo
VS = 54 significativo
VS > 54 molto significativo
I geositi meritevoli di essere catalogati ed inclusi in un quadro di sviluppo turistico saranno quelli con VS ≥ 18.
Un geosito con VS = 54 si ritiene "Significativo" in quanto associando l'indice massimo ai fattori descrittivi degli indicatori del moltiplicatore ed i minimi al moltiplicando o viceversa, basta a garantire un geosito con un'elevata valenza o in termini naturalistici o in termini antropici.
L'uso della suddetta relazione consente l'inclusione del geosito in un percorso geoturistico di contesto territoriale.
La proposta metodologica su esposta è necessaria per la gestione del geosito e per la previsione di interventi di geoconservazione.





 
Esempio di scheda descrittiva del Geosito
 
Esempio di Mappa dei Paesaggi Geologici
Esempio di Percorso Geologico
Esempio di Bacheca turistica informativa
Esempio di Bacheca turistica informativa
 
Tel/Fax: 0973.585675 - Cell. 320.1731653
Torna ai contenuti | Torna al menu